Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 15:25

NEWS DALLA SEZIONE

Plastica: c'è l'accordo Ue, restrizioni su monouso dal 2021

Plastica: c'è l'accordo Ue, restrizioni su monouso dal 2021

 
Eurozona, l'inflazione annuale a novembre scende a 1,9%

Eurozona, l'inflazione annuale a novembre scende a 1,9%

 
Eurozona: surplus di 14 mld commercio internazionale ad ottobre

Eurozona: surplus di 14 mld commercio internazionale ad ottobre

 
May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 

Dazi Usa, mercoledì le contromisure di Bruxelles

Dazi Usa, mercoledì le contromisure di Bruxelles

BRUXELLES - Bruxelles "ha preparato delle contromisure" sui dazi annunciati dagli Usa "per riportare in equilibrio la situazione. Il collegio dei commissari" valuterà le iniziative mercoledì durante la consueta riunione settimanale e "deciderà i passi successivi". Così il portavoce dell'esecutivo comunitario Alexander Winterstein.

Spiegando le altre due linee secondo cui la Commissione europea intende muoversi, il portavoce ha detto che ci sarà anche un "monitoraggio molto attento del mercato" e se si noterà "un'impennata di prodotti in acciaio verso l'Ue, verranno proposte misure di salvaguardia per preservare la stabilità del mercato". Inoltre, ha aggiunto: "lavoreremo in stretto contatto con i partner, per una consultazione sulla risoluzione della controversia con gli Usa, all'Organizzazione mondiale del commercio, alla prima opportunità".

"Siamo pronti a rispondere in modo risoluto, veloce e proporzionato, secondo le regole stabilite con i partner e le organizzazioni internazionali", ha dichiarato Winterstein a chi chiedeva se l'Unione sia pronta ad entrare in una guerra commerciale. "Per ora abbiamo solo un annuncio. Dobbiamo andare passo per passo. Il collegio avrà occasione di valutare la situazione, discuterla e prendere ulteriori decisioni. Dobbiamo vedere cosa accadrà, ma non stiamo fermi mentre le nostre industrie rischiano di essere colpite da misure ingiuste".

Infine, di fronte alla richiesta di reagire al tweet in cui il presidente Usa Donald Trump afferma che le "guerre commerciali sono giuste e facili da vincere", Winterstein avverte: "alla Commissione europea non abbiamo l'abitudine di commentare le dichiarazioni altrui. Ma voglio essere molto chiaro: per noi il commercio internazionale deve essere una situazione win win e non un gioco in cui uno vince e l'altro perde".

Già ieri sera il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker aveva promesso una "ferma" risposta. Mentre la commissaria al Commercio, Cecilia Malmstrom mette in guardia: "Le misure Usa avranno un impatto negativo sulle relazioni transatlantiche e sui mercati globali. E aumenteranno i costi e ridurranno la scelta per i consumatori statunitensi di acciaio e alluminio, comprese le industrie che importano questi prodotti".

Anche la Germania "boccia" gli annunci di Washington sui dazi, e ritiene che "questa misura unilaterale non sia la soluzione del problema", come riferisce il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400