Lunedì 17 Dicembre 2018 | 11:32

NEWS DALLA SEZIONE

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 

Mogherini, si trovi una soluzione sul Santo Sepolcro

Mogherini, si trovi una soluzione sul Santo Sepolcro

BRUXELLES - "Ci auguriamo che al più presto venga trovata una soluzione" sulla chiusura del Santo Sepolcro. Così l'Alto rappresentante Ue, Federica Mogherini, alla conferenza stampa oggi a Bruxelles insieme ad Ayman Safadi, ministro degli Esteri della Giordania. "Gerusalemme è una città santa per le tre religioni monoteiste e questo status speciale e il carattere della città devono essere preservati e rispettati da tutti", ha proseguito Mogherini elogiando poi il "ruolo molto apprezzato del re di Giordania Abdullah II, in particolare quando si tratta dei Luoghi Santi a Gerusalemme". Il re giordano "sa che può sempre contare sul nostro pieno supporto. E penso che gli sviluppi di ieri siano il segnale che dobbiamo prestare attenzione", ha aggiunto Mogherini. La decisione da parte delle Chiese cristiane a Gerusalemme (ortodossa, cattolica e armena) di chiudere al pubblico il Santo Sepolcro è stata presa per protestare contro la legge in discussione al parlamento israeliano sull'esproprio di terreni delle chiese e la possibilità di introdurre tasse municipali. "Crediamo che una soluzione negoziata a due Stati con Gerusalemme come futura capitale di entrambi, Israele e Palestina, sia l'unico modo praticabile e realistico per soddisfare le aspirazioni di entrambe le parti e conseguire la pace a lungo termine", ha ribadito Mogherini. "Abbiamo sottolineato, ripetutamente, che tutti gli insediamenti sono illegali e sono un ostacolo alla pace. Abbiamo anche chiesto di evitare la violenza per compiere passi positivi verso negoziati che abbiano successo", ha concluso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400