Giovedì 13 Dicembre 2018 | 20:43

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Migranti: Strasburgo, Svezia tolga restrizioni

Migranti: Strasburgo, Svezia tolga restrizioni

STRASBURGO - "È arrivato il momento per la Svezia di togliere le restrizioni imposte sui richiedenti asilo durante la crisi migratoria del 2015". E' il messaggio del commissario dei diritti umani del Consiglio d'Europa Nils Muiznieks, nel pubblicare il rapporto sulla visita condotta nel Paese lo scorso ottobre. Pur evidenziando che il rinnovato impegno a partecipare ai ricollocamenti e ai reinsediamenti dei richiedenti asilo è un segnale positivo, Miuznieks richiama Stoccolma a revocare le restrizioni sui ricongiungimenti familiari e a garantire questo diritto in egual misura sia ai rifugiati che a coloro che beneficiano di un'altra forma di protezione internazionale.

 

"La Svezia deve andare oltre la modalità emergenziale e ritornare a offrire i livelli di protezione che assicurava prima della crisi migratoria", dice Muiznieks. Il commissario chiede inoltre alle autorità di incrementare il sostegno per i minori non accompagnati e di garantire la copertura dei bisogni fondamentali a coloro che si sono visti rifiutare lo status di rifugiato ma che non possono ritornare nel loro Paese e che sono a rischio di indigenza.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400