Sabato 15 Dicembre 2018 | 23:26

NEWS DALLA SEZIONE

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 

Esperti nazionali,istituzioni Ue parlano sempre più italiano

Esperti nazionali,istituzioni Ue parlano sempre più italiano

BRUXELLES - Le istituzioni dell'Unione europea parlano sempre più italiano. Nell'ultimo anno sono saliti da 165 a 199 gli esperti nazionali distaccati negli uffici dell'Ue, con un aumento del 20,6%. Il dato emerge dal Rapporto 2017 del Clenad Italia, l'associazione che riunisce al suo interno gli esperti distaccati, illustrata al Parlamento europeo alla presenza di David Sassoli, vicepresidente dell'eurocamera, Maurizio Massari, ambasciatore presso l'Ue, ed Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, che ha patrocinato l'iniziativa.

 

Il report (dati aggiornati al 23 novembre 2017) evidenzia che il 38% (75 persone) dei distaccati lavora presso la Commissione Ue, il 22% (45) al Servizio per l'azione esterna guidato da Federica Mogherini, e il 40% (79) presso altre istituzioni Ue e organismi vari.

 

Fra le amministrazioni di provenienza degli esperti, primo è il ministero della Difesa, che negli uffici Ue ha 52 persone (tutti uomini), seguito dal dicastero dell'Interno (31 uomini e 5 donne). Guardando alle destinazioni dei distacchi, Europol (17) e Frontex (13) sono le agenzie più gettonate, mentre la direzione generale Concorrenza è la più "italiana" fra quelle della Commissione (9). 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400