Martedì 11 Dicembre 2018 | 10:12

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Migranti: Europarlamento, potenziare macroregioni per affrontare sfide Ue

Migranti: Europarlamento, potenziare macroregioni per affrontare sfide Ue

BRUXELLES - Potenziare le le strategie macroregionali europee perché sono in grado di affrontare sfide cruciali come la gestione dei flussi migratori, incoraggiando anche gli Stati coinvolti a impegnarsi per trovare nuovi finanziamenti. È quanto chiede il Parlamento europeo, che ha approvato a larga maggioranza (580 voti favorevoli, 62 contrari e 34 astensioni) la relazione sul tema firmata dal deputato Pd Andrea Cozzolino.

 

Con il testo passato in aula "noi indichiamo alla Commissione europea di fare della politica macroregionale non più una sperimentazione, com'è avvenuto negli ultimi 10 anni", ma di renderla in grado "di affrontare le nuove sfide dell'Europa, a cominciare dall'immigrazione", spiega Cozzolino, che è vicepresidente della commissione Sviluppo regionale.

 

"Bisogna dare più strumenti, risorse e uomini per fare di quella macroregionale una politica dell'Europa in grado di supportare queste nuove sfide" insiste l'eurodeputato, che lancia poi una appello agli Stati a "essere più protagonisti, anche mettendo più risorse in questa politica". "Le politiche macroregionali ci servono - continua Cozzolino - hanno dimostrato di aver avvicinato i territori e sulle grandi sfide europee, come i cambiamenti climatici e l'immigrazione, hanno dato risposte significative".

 

L'Italia è coinvolta in due delle quattro strategie esistenti: quella alpina (Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, e le Province autonome di Trento e Bolzano) e la adriatico-ionica (FVG, Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, e Bolzano e Trento).

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400