Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 02:02

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

i più visti della sezione

Tribunale Ue, Lionel Messi può registrare il suo marchio

Tribunale Ue, Lionel Messi può registrare il suo marchio

BRUXELLES - Lionel Messi può registrare il proprio marchio 'MESSI' per articoli e abbigliamento sportivo. "La notorietà del calciatore neutralizza somiglianze visive e fonetiche fra il suo marchio e quello MASSI di una società spagnola". Lo stabilisce il Tribunale dell'Ue con la sua sentenza odierna, che annulla la precedente decisione dell'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (Euipo).

 

Nell'agosto 2011, Lionel Andres Messi Cuccittini si era rivolto all'Euipo, chiedendo di registrare il marchio MESSI, per una produzione di capi di abbigliamento, scarpe e articoli sportivi. Ma, nel novembre di quello stesso anno, un imprenditore spagnolo, Jaime Masferrer Coma, aveva proposto opposizione, lamentando un rischio di confusione con i marchi MASSI registrati, in particolare, per articoli di abbigliamento, scarpe, caschi per ciclisti, indumenti di protezione e guanti.

 

Nel 2013 l'Euipo aveva accolto l'opposizione di Masferrer, e rigettato il successivo ricorso di Messi (2014), poiché si riteneva che sussistesse un rischio di confusione tra i due marchi. Ma il calciatore non si è dato per vinto e ha adito il Tribunale dell'Ue, chiedendo l'annullamento, questa volta ottenendo soddisfazione.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400