Giovedì 13 Dicembre 2018 | 16:32

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Terrorismo: Ue facilita scambio prove digitali, da sms a chat

Terrorismo: Ue facilita scambio prove digitali, da sms a chat

BRUXELLES - Un accesso più rapido, transfrontaliero e garantito anche con i Paesi extra europei, a molte prove di crimini, dal terrorismo alla pedopornografia, che ormai si trovano online, dalle mail alle foto sino agli sms o messaggi di chat, profili Facebook e materiale stoccato nei cloud. E' l'obiettivo delle nuove regole presentate dalla Commissione Ue, che aggiornano il sistema giudiziario in materia, non ancora adeguato alla rivoluzione digitale e frammentato in 28 e più legislazioni differenti.

 

 

 

Viene così creato un nuovo 'ordine europeo di produzione' delle prove, in base a cui le autorità giudiziarie di uno stato membro potranno chiedere ai service provider digitali o tlc, a prescindere dal Paese sede dei loro server, di rispondere massimo entro 10 giorni o entro 6 ore nei casi di emergenza, contro i 120 giorni-2 mesi odierni. Potrà quindi scattare anche un 'ordine europeo di conservazione', che obbligherà i provider a non cancellare i dati che potrebbero essere richiesti successivamente attraverso ulteriori procedure legali.

 

Questi provvedimenti possono scattare solo nell'ambito di procedure giudiziarie, a cui si applicano tutte le salvaguardie legali del caso a tutela della privacy. Anche i fornitori di servizi che non sono basati su territorio Ue, come per esempio Facebook o Google, dovranno designare un loro rappresentante legale sul territorio dell'Unione per assicurare il rispetto di queste nuove norme Ue. Verrà poi definito un insieme di regole chiare e comuni sia per i provider che per le autorità giudiziarie relative alla fornitura delle prove in formato digitale. Le richieste di accesso a questo tipo di prove è infatti aumentato del 70% dal 2013 al 2016. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400