Giovedì 26 Maggio 2022 | 16:28

In Puglia e Basilicata

Punti di vista

Il lavoro, la fatica e i diritti di tutti

infortuni sul lavoro

Cari lavoratori, io ci auguro che la nostra non sia mai solo una fatica.

01 Maggio 2022

Erica Mou

Fatica, la chiamiamo in dialetto e il dialetto, si sa, rivela pensieri profondi. Hai trovato una fatica? Fatichi domani? Perché il lavoro è quella cosa che ti spezza la schiena, che ti fa tornare a casa stanco, un flusso di energia in uscita, una cosa che si deve fare.

Cari lavoratori, io ci auguro che la nostra non sia mai solo una fatica. Ci auguro di ricordare che lavorare è un diritto e non solo un dovere. Che ci si affatica di meno quando viene restituito qualcosa in cambio, dopo uno sforzo. E non parlo dei soldi, non solo, ma penso alla dignità che attenua senza dubbio la stanchezza. Che non si deve ringraziare di avere un lavoro ma che occorre semplicemente farlo, con cura. Che accettare il compromesso di un compenso troppo basso o di una tutela negata danneggia noi e soprattutto tutti quelli che verranno dopo, per i quali l’ingiustizia dunque sarà la norma.

Che esercitare un diritto non comporta dover rinunciare ad un altro, e allora il lavoro, la maternità, la salute, lo studio possono convivere in pace.

Tutto questo lo scrivo prima di tutto a me stessa, per tutte le volte che mi sono vergognata a chiedere il compenso che le mie competenze meritano, per tutte le volte che ho pensato che una collega fosse pazza a fare un figlio rischiando di perdere la carriera, per tutte le volte che un mio collega uomo ha guadagnato più di me o è stato preso più sul serio di me e ho taciuto, per tutte le volte in cui ho sorriso quando qualcuno mi ha detto “artista, ma di lavoro che fai?”, sminuendo la mia strada e la mia, di fatica.

Oggi, uno maggio, noi lavoratori dello spettacolo lavoreremo gratuitamente e con enorme gioia per tenervi compagnia, per festeggiarci tutti sul grande palco allestito nel Parco Archeologico di Taranto, liberi e pensanti.

Suonando diremo sì ai diritti e no ai ricatti, nel cuore di una magnifica città combattente e ferita.

La salute, il lavoro, l’ambiente, il reddito, la cultura. Avere tutto questo insieme non è un privilegio.

È giustizia, è vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725