Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 13:31

Il Dreamliner vola a quota 700 ordini

La cifra è stata resa nota dall'amministratore delegato di Alenia Composite, che a Foggia e a Grottaglie realizza il 27 % del nuovo B-787 della Boeing. «È una scommessa vinta»
Aviazione - Boeing B-787 Dreamliner TARANTO - «Sono circa 700 gli ordini per i Boeing 787. Partecipare a questo programma è una cosa bellissima in quanto in contemporanea lavoriamo non solo con Boeing, ma con il mondo intero». Lo ha detto Nicola Aurilio, amministratore delegato di Alenia Composite, nel corso di una visita allo stabilimento di Grottaglie (Taranto), dove vengono realizzate le sezioni di fusoliera del 787-Dreamliner, il programma più avanzato nel campo dell'aviazione civile internazionale.
Aurilio ha sottolineato che ben il 27% del B787 si produce in Puglia, negli stabilimenti di Alenia Aeronautica: a Grottaglie si realizza la fusoliera, mentre a Foggia il piano di coda. Altre parti del Boeing si producono in Giappone ed altre ancora negli Stati Uniti. «Noi stiamo rispettando i tempi previsti e possiamo parlare di scommessa vinta», ha detto.
Il Boeing 787 Dreamliner, che entrerà in servizio nel 2008, è il primo aereo di linea della storia dell'aviazione civile ad essere realizzato al 50% in fibra di carbonio. L'impiego massiccio di questo materiale consente di risparmiare fino al 20% del peso rispetto ad un tradizionale aereo. «Gli stabilimenti di Grottaglie e Foggia - ha osservato Maurizio Rosini, direttore generale di Alenia Composite, società creata per il sito di Grottaglie - possono essere considerati centri di eccellenza non soltanto in Italia ma in Europa». «C'è veramente da essere orgogliosi. Siamo molto soddisfatti - ha concluso Rosini - perché stiamo realizzando prodotti di ottima qualità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400