Mercoledì 19 Giugno 2019 | 20:50

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Dazn e il Bari anche in serie CFunziona l'accordo in televisione

Dazn e il Bari anche in serie C: funziona l'accordo in televisione

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatMaltrattamento di animali
Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

 
PotenzaUdienza a dicembre
Potenza, sfruttavano prostitute (anche una minore): processo per 9

Potenza, sfruttavano prostitute (anche una minore): processo per 9

 
BrindisiNel Brindisino
La storia dell'olio evo pugliese nel museo di Torre Santa Susanna

La storia dell'olio evo pugliese nel museo di Torre Santa Susanna

 
BariLe indagini
Bari, bancarotta società Gruppo Degennaro: 4 indagati

Bari, bancarotta per la società Gruppo Degennaro: 4 indagati

 
FoggiaIl processo
Foggia, uccise la moglie a coltellate: condannato anche in appello all'ergastolo

Foggia, uccise la moglie a coltellate: condannato anche in appello all'ergastolo

 
LecceEnoturismo
Suoni e Sapori del Salento: a Otranto premi e degustazioni

Suoni e Sapori del Salento: a Otranto premi e degustazioni

 
TarantoArcelor Mittal
ArcelorMittal: «Se decreto crescita resta così, impossibile gestire stabilimento»

Ex Ilva, «Se dl crescita resta così, impossibile gestire stabilimento»

 
MateraL'operazione
Caporalato, sequestri per 7 milioni nel Materano

Caporalato, sequestri per 7 milioni nel Materano: 4 imprenditori indagati

 

i più letti

Alpino pugliese muore in addestramento

Il caporale maggiore Pasquale Scalera della "Julia", è precipitato per alcune decine di metri durante una scalata. Aveva 25 anni e risiedeva a Sannicandro (Bari) con la sua famiglia
BARI - Un giovanissimo «alpino» pugliese è morto nella tarda mattinata di oggi mentre si addestrava coi suoi commilitoni sui monti friulani del Montasio. Il caporale maggiore Pasquale Scalera, originario di Milano ma residente a Sannicandro (Bari), volontario in ferma breve, assegnato al 3° reggimento artiglieria terrestre della Brigata alpina "Julia", è scivolato per cause da accertare ed è precipitato nel vuoto. «Non riusciamo a capire cosa sia avvenuto - dicono allo Stato Maggiore dell'Esercito - quello è un sentiero attrezzato (con cavi d'acciaio cui agganciarsi per poter andare fino in cima)».
Sul posto dell'incidente è intervenuto il personale sanitario con un elicottero del 118 che ne ha soltanto potuto constatare il decesso.
La salma è stata poi recuperata dalla Squadra di Soccorso Alpino di Cave del Predil (Udine) e trasportata con, l'elicottero della Protezione Civile, alla camera mortuaria del cimitero di Tolmezzo.
Ai familiari di Scalera, che era celibe, è stato messo a disposizione un volo di Stato per il Friuli. «I parenti saranno accolti anche dallo zio del ragazzo, Giuseppe Scalera, - dicono alla "Julia" - Lui è maresciallo degli Alpini. E' pugliese pure lui ma è qui da moltissimo. E' distrutto, è stato lui a passare al nipote l'amore per la montagna e per la nostra divisa».
Scalera s'era arruolato nel 2000 e aveva partecipato già a diverse missioni sia in Afghanistan (nel 2003 a Kabul e, cavallo tra il 2006 e il 2007, a Herat); sia in Bosnia (a Sarajevo, nel 2004).
Mentre il comandante, generale di Brigata Paolo Serra, è chiuso nel suo dolore e veglia la salma del giovane Alpino, hanno espresso il loro cordoglio sia il ministro della Difesa, Arturo Parisi, sia il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, generale di Corpo d'Armata Fabrizio Castagnetti. Ad essi si sono uniti l'onorevole Roberta Pinotti, presidente della commissione Difesa della Camera, e il presidente del Consiglio regionale Alessandro Tesini, anche a nome dell'Assemblea del Friuli Venezia Giulia.
Marisa Ingrosso

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie