Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 13:11

Discarica abusiva scoperta a Lecce

Si tratta di una cava calcarea, di proprietà di una azienda, nella quale erano stati stoccati rifiuti speciali e pericolosi. Una estensione di circa 50 ettari. Denunciati 167 responsabili
LECCE - Un appezzamento di terreno che si estende per circa 50 ettari nella zona industriale di Lecce, utilizzato abusivamente come discarica di rifiuti speciali e pericolosi, è stato scoperto e sequestrato da militari della Guardia di finanza di Lecce, che hanno per questo denunciato una persona. La località è stata individuata durante controlli fatti utilizzando anche elicotteri della Finanza di Bari.
Nella provincia di Lecce, nell'ultimo anno, le Fiamme gialle hanno scoperto e sequestrato complessivamente 720.000 metri quadrati di aree adibite a discariche abusiva e denunciato 47 persone. Nell'intera regione, invece, nei primi otto mesi del 2007 i militari hanno sequestrato un milione di metri quadri adibiti a discariche abusive e denunciato 167 responsabili.
La discarica individuata nella zona industriale di Lecce, una delle più vaste scoperte nella provincia, si trova - a quanto si è saputo - all'interno di una cava calcarea, nella quale sono state stoccate decine di tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi. Tra l'altro, sono stati riversati materiali di demolizione in eternit, batterie esaurite, bidoni arrugginiti contenenti diversi quintali di oli esausti, carcasse di autocarri e altri mezzi meccanici, circa 1.000 vecchi pneumatici e materiale ferroso. Il terreno è di proprietà di un'azienda, subentrata ad un'altra azienda dopo il suo fallimento, il cui amministratore unico è stato denunciato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400