Lunedì 21 Gennaio 2019 | 05:09

Con le minacce ruba acqua ad impiegato

Un 33enne di San Marco in Lamis è stato arrestato con l'accusa di estorsione ai danni di un impiegato comunale del centro garganico. Si era appropriato di 4mila litri di acqua
FOGGIA - Un 33enne di San Marco in Lamis è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di estorsione ai danni di un impiegato comunale del centro garganico responsabile dell'ufficio agricoltura. L'uomo, secondo quanto emerso dalle indagini, ha minacciato la vittima costringendola ad aprire il bocchettone dell'acqua comunale, appropriandosi di circa 4.000 litri, per uso zootecnico, poichè sprovvisto delle necessarie autorizzazioni a causa della protratta morosità. A Sabatino il magistrato ha concesso gli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400