Venerdì 22 Febbraio 2019 | 14:10

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIn vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
HomeSalute femminile
Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

 
TarantoL'arresto
Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
HomeLa scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore di Presicce VD

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

S'è dimesso il rettore di Lecce

Indagato nell'inchiesta sui presunti intrecci di scambi di favori tra Comune e Università. Oronzo Limone: lascio per evitare la gogna mediatica all'Università e a chi ci lavora
BARI - Si e' dimesso oggi pomeriggio il Rettore dell'università di Lecce, Oronzo Limone. Indagato nell'inchiesta sui presunti intrecci di scambi di favori tra Comune e Università ha convocato nel pomeriggio una conferenza stampa nel corso della quale ha annunciato le dimissioni leggendo una sorta di lettera aperta rivolta al suo corpo docente e al suo personale tecnico amministrativo.
"Una decisione sofferta ma maturata a lungo - ha detto Limone - e motivata dalla necessità di tutelare dalla gogna mediatica l'Università e chi ci lavora".
Limone non ha voluto fare accenno all'inchiesta nella quale è coinvolto limitandosi semplicemente a respingere ogni accusa e affermando di "essere del tutto estraneo".
Oltre a Limone, nell'indagine della procura salentina sono indagate una ventina di persone, tra le quali l'ex assessore all'urbanistica di Lecce Angelo Tondo (An), e il capo di gabinetto del rettorato, Gianfranco Madonna, nell'ambito di un filone riguardante uno scambio di favori tra Comune e Università sullo sfondo della campagna elettorale per le ultime amministrative tenute nel capoluogo salentino lo scorso 28 maggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400