Lunedì 20 Maggio 2019 | 21:25

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
BariL'evento
Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

 
BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

In sicurezza 550lt olio del cargo affondato

Il contenitore che conteneva il lubrificante è stato vuotato e saldato dai sub. Il Tevfik Kaptan I è colato a picco lo scorso 28 giugno nelle acque di Leuca
GALLIPOLI (LECCE) - Non c'è più olio lubrificante nel relitto della Tevfik Kaptan I, il cargo turco affondato lo scorso 28 giugno nelle acque di Leuca. La cassa che ne conteneva circa 550 litri è stata completamente svuotata e i sub dopo lo svuotamento hanno anche provveduto a saldare lo stesso contenitore. Con questo intervento si può dire che è scongiurato il pericolo di inquinamento.
L'operazione, che è risultata particolarmente laboriosa, è stata ultimata dopo che il capitano di fregata Giacomo Salerno, comandante della Capitaneria di Porto di Gallipoli, e i tecnici della Castalia Ecolmar hanno individuato le modalità di intervento più efficaci per lo svuotamento. Nel corso delle operazioni di oggi i sommozzatori della Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco hanno inoltre recuperato tutte le sostanze inquinanti - batterie e latte di solvente - che si trovavano sulla nave.
Due taniche contenenti gasolio (prodotto molto volatile) in quantità notevolmente ridotta, sono rinchiuse in una zona della sala macchine, che risulta impraticabile. Le operazioni di bonifica continueranno domani con i mezzi di superficie.
La zona di mare in cui giace il relitto resterà interdetta alla navigazione fino a quando non saranno completate tutte le operazioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400