Giovedì 17 Gennaio 2019 | 18:31

Commercianti gallipolini in sciopero

Gli esercenti si dicono esasperati per il fatto che, a stagione turistica ormai avviata, non sono state ancora rilasciate le autorizzazioni per i tavolini all'aperto
GALLIPOLI (Le) - Inizia oggi lo sciopero dei commercianti del centro storico di Gallipoli che protestano contro quello che definiscono «l'immobilismo» delle autorità verso i problemi della categoria. Gli esercenti si dicono esasperati per il fatto che, a stagione turistica ormai avviata, non sono state ancora rilasciate le autorizzazioni per i tavolini all'aperto. La procedura atorizzativa, avviata da alcuni mesi a fronte del pagamento delle spettanze da parte degli stessi commercianti, non si è ancora conclusa. Manca, infatti, il parere della Soprintendenza per i beni architettonici e monumentali che quest'anno ha scaricato la competenza al Comune. In municipio, tuttavia, gli uffici non intendono rilasciare il via libera. La situazione di stallo ha quindi causato la rabbia dei gestori di bar e ristoranti che hanno deciso di organizzare, a partire da oggi, una protesta ad oltranza. Il Comune di Gallipoli, peraltro, è stato da poco commissariato dopo le dimissioni di tredici consiglieri su venti. Il problema dovrà essere, quindi, gestito dal commissario prefettizio Angelo Trovato insediatosi da qualche giorno alla guida dell'ente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400