Domenica 17 Febbraio 2019 | 10:35

NEWS DALLE PROVINCE

BariSocietà
Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

 
LecceA Lecce
Minore senza biglietto, autista non lo fa salire sul bus: denunciato

Minore senza biglietto, autista non lo fa salire sul bus: denunciato

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
TarantoIl premio
Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie da 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie dà 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Grave incidente stradale nel Salento

Un 18enne è morto sul colpo e altri due ragazzi sono in prognosi riservata. Per cause in corso d'accertamento, l'auto su cui viaggiavano s'è schiantata contro alcuni alberi
PORTO CESAREO (LECCE) - E' un giovanissimo la vittima dell'incidente stradale avvenuto ieri sera a tarda ora nel Salento, sulla strada provinciale Leverano-Porto Cesareo. Si chiamava Jonathan Indirli, aveva 18 anni, era di Nardò ed è morto sul colpo. Fabio Paolo Albano, di 25 anni, di Mesagne (Brindisi), che era alla guida della vettura, è ricoverato nel centro di rianimazione dell'ospedale civile Vito Fazzi di Lecce con prognosi riservata. Nello stesso ospedale, nel reparto di chirurgia, è ricoverato con riserva di prognosi, il terzo giovane che era in macchina con loro, Pietro Bettani, di 27 anni, di Nardò.
I tre ragazzi viaggiavano a bordo di una Fiat Tempra, che, improvvisamente è uscita dalla carreggiata, finendo sul lato opposto, e schiantandosi contro due alberi secolari, dapprima un ulivo, e dopo pochi metri un pino.
Per estrarli dalle lamiere è stato necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco.
Accertamenti sono in corso da parte dei carabinieri di Campi Salentina per stabilire la dinamica dell'incidente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400