Sabato 16 Febbraio 2019 | 23:06

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl premio
Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie da 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie dà 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

 
BariL'appello
Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

 
LecceVerso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Lecce - Inaugurato in Università il nuovo laboratorio di nanotecnologie molecolari

"Taglio del nastro" con il ministro Luigi Nicolais (Innovazione pubblica amministrazione), contemporaneamente all'apertura del Distretto tecnologico high tech della Puglia
Lecce - Inaugurazione distretto tecnologico e laboratorio LECCE - È stato inaugurato oggi a Lecce il nuovo laboratorio di nanotecnologie molecolari (Nnl), Laboratorio nazionale di Nanotecnologie del Cnr-Infm, nell'Università del Salento. L'inaugurazione è avvenuta alla presenza del ministro dell'Innovazione nella pubblica amministrazione, Luigi Nicolais, in concomitanza con l'inaugurazione del distretto tecnologico high tech (Dihtech) della Puglia.
Il nuovo laboratorio ospiterà 25 ricercatori e un nuovo sistema multicamera per la fabbricazione di Led organici (Multichamber Oled Cluster Tool), unico per dimensione e prestazioni. Il laboratorio è stato realizzato con un investimento complessivo di otto milioni di euro provenienti sia dal pubblico (Cnr, ministero dell'Università e della ricerca e Università del Salento) sia dal privato (Fiamm spa., Tozzi Holding). Focus della ricerca saranno Led e celle solari di nuova generazione basati su polimeri e molecole organiche. Possibili applicazioni industriali di questi dispositivi sono, a titolo esemplificativo: nuove sorgenti ultrapiatte e flessibili per l'illuminazione a basso consumo, pannelli fotovoltaici plastici a basso costo.
«Si tratta di un laboratorio unico in Italia e in Europa, dove condurremo - ha dichiarato il prof. Giuseppe Gigli, coordinatore della divisione Organici del Laboratorio nazionale di Nanotecnologie - ricerca all'avanguardia su nuovi materiali organici, di forte interesse per l'industria nazionale. Grazie alle nuove sofisticatissime strumentazioni a nostra disposizione, confidiamo di poter dare ulteriore impulso alla nostra ricerca, misurandoci con i centri di ricerca stranieri più all'avanguardia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400