Giovedì 23 Maggio 2019 | 11:33

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariParla Patroni Griffi
Naufragio Norman Atlantic: permanenza del relitto ha danneggiato porto Bari

Naufragio Norman Atlantic: permanenza del relitto ha danneggiato porto Bari

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 
BatLa bomba
Barletta, paura per ordigno bellico in mare

Barletta, paura per ordigno bellico in mare

 
TarantoTaranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

Lecce - Inaugurato in Università il nuovo laboratorio di nanotecnologie molecolari

"Taglio del nastro" con il ministro Luigi Nicolais (Innovazione pubblica amministrazione), contemporaneamente all'apertura del Distretto tecnologico high tech della Puglia
Lecce - Inaugurazione distretto tecnologico e laboratorio LECCE - È stato inaugurato oggi a Lecce il nuovo laboratorio di nanotecnologie molecolari (Nnl), Laboratorio nazionale di Nanotecnologie del Cnr-Infm, nell'Università del Salento. L'inaugurazione è avvenuta alla presenza del ministro dell'Innovazione nella pubblica amministrazione, Luigi Nicolais, in concomitanza con l'inaugurazione del distretto tecnologico high tech (Dihtech) della Puglia.
Il nuovo laboratorio ospiterà 25 ricercatori e un nuovo sistema multicamera per la fabbricazione di Led organici (Multichamber Oled Cluster Tool), unico per dimensione e prestazioni. Il laboratorio è stato realizzato con un investimento complessivo di otto milioni di euro provenienti sia dal pubblico (Cnr, ministero dell'Università e della ricerca e Università del Salento) sia dal privato (Fiamm spa., Tozzi Holding). Focus della ricerca saranno Led e celle solari di nuova generazione basati su polimeri e molecole organiche. Possibili applicazioni industriali di questi dispositivi sono, a titolo esemplificativo: nuove sorgenti ultrapiatte e flessibili per l'illuminazione a basso consumo, pannelli fotovoltaici plastici a basso costo.
«Si tratta di un laboratorio unico in Italia e in Europa, dove condurremo - ha dichiarato il prof. Giuseppe Gigli, coordinatore della divisione Organici del Laboratorio nazionale di Nanotecnologie - ricerca all'avanguardia su nuovi materiali organici, di forte interesse per l'industria nazionale. Grazie alle nuove sofisticatissime strumentazioni a nostra disposizione, confidiamo di poter dare ulteriore impulso alla nostra ricerca, misurandoci con i centri di ricerca stranieri più all'avanguardia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400