Martedì 19 Febbraio 2019 | 04:28

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BariLa lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

Foggia - Truffa all'Inps da un milione di euro

Il comando provinciale della Guardia di Finanza ha denunciato 251 persone.Secondo quanto è emerso dalle indagini, gli indagati, grazie alla fittizia disponibilità di terreni agricoli, erano riusciti ad ottenere dall'ente previdenziale i registri d'impresa attraverso la presentazione di falsi documenti in cui veniva attestata l'assunzione di braccianti agricoli. Il raggiro riguardava sia le indennità sia i contributi
Guardia di Finanza FOGGIA - La Guardia di Finanza ha denunciato 251 persone nel corso di un servizio del Comando provinciale di Foggia finalizzato a contrastare le frodi all'Inps. Secondo quanto emerso, gli indagati, grazie alla fittizia disponibilità di terreni agricoli, erano riusciti ad ottenere dall'ente previdenziale i registri d'impresa attraverso la presentazione di falsi documenti in cui veniva attestata l'assunzione di braccianti agricoli. Grazie a questo artificio, gli indagati erano riusciti ad ottenere dall'Inps indennità varie per un importo di oltre 844mila euro. Nel corso delle indagini gli uomini della Guardia di Finanza hanno scoperto che chi aveva organizzato la truffa non aveva versato i contributi previdenziali previsti dalla legge per un ammontare di oltre 309mila euro. E cosi è emerso un danno totale per l'Inps di oltre un milione di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400