Sabato 24 Agosto 2019 | 05:53

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekDopo il Cinzella Festival
Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

 
PotenzaLavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
LecceL'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
BatIl caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
FoggiaLotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 

i più letti

Foggia - Truffa all'Inps da un milione di euro

Il comando provinciale della Guardia di Finanza ha denunciato 251 persone.Secondo quanto è emerso dalle indagini, gli indagati, grazie alla fittizia disponibilità di terreni agricoli, erano riusciti ad ottenere dall'ente previdenziale i registri d'impresa attraverso la presentazione di falsi documenti in cui veniva attestata l'assunzione di braccianti agricoli. Il raggiro riguardava sia le indennità sia i contributi
Guardia di Finanza FOGGIA - La Guardia di Finanza ha denunciato 251 persone nel corso di un servizio del Comando provinciale di Foggia finalizzato a contrastare le frodi all'Inps. Secondo quanto emerso, gli indagati, grazie alla fittizia disponibilità di terreni agricoli, erano riusciti ad ottenere dall'ente previdenziale i registri d'impresa attraverso la presentazione di falsi documenti in cui veniva attestata l'assunzione di braccianti agricoli. Grazie a questo artificio, gli indagati erano riusciti ad ottenere dall'Inps indennità varie per un importo di oltre 844mila euro. Nel corso delle indagini gli uomini della Guardia di Finanza hanno scoperto che chi aveva organizzato la truffa non aveva versato i contributi previdenziali previsti dalla legge per un ammontare di oltre 309mila euro. E cosi è emerso un danno totale per l'Inps di oltre un milione di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie