Martedì 19 Febbraio 2019 | 07:18

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BariLa lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

Cig e mobilità, 40 milioni alla Puglia

Ministero del Lavoro e Regione Puglia hanno firmato un accordo relativo agli ammortizzatori sociali che consente, per particolari situazioni concordate con le parti sociali, di erogare Cassa Integrazione e mobilità anche a lavoratori e lavoratrici che non ne avrebbero diritto in base alle leggi generali dello Stato
BARI - Ministero del Lavoro e Regione Puglia hanno firmato oggi a Roma un accordo relativo agli ammortizzatori sociali in deroga sottoscritto dal Sottosegretario Rosa Rinaldi e dall'assessore regionale al Lavoro Marco Barbieri. Si tratta di un meccanismo previsto dalla stessa legge finanziaria, che consente, per particolari situazioni concordate con le parti sociali, di erogare Cassa Integrazione e mobilità anche a lavoratori e lavoratrici che non ne avrebbero diritto in base alle leggi generali dello Stato. Alla Puglia sono stati così destinati 40 milioni di euro, che consentiranno di prorogare nel 2007 i trattamenti in corso a 2.300 lavoratori e lavoratrici di diverse settori e aziende in crisi, che non hanno ancora ritrovato il lavoro - 646 a Taranto, 126 a Brindisi, 1.244 a Bari, 246 a Foggia, 38 a Lecce - oltre che di far fronte a nuove emergenze occupazionali che si dovessero determinare sul territorio regionale. Nei prossimi giorni sarà emanato l'apposito decreto ministeriale, che consentirà poi all'INPS di erogare i trattamenti. L'Assessore Barbieri ha dichiarato di «apprezzare particolarmente la notevole considerazione del Governo nazionale per i problemi della Puglia, testimoniata dall'ingente quantità di risorse messe a disposizione, e i contenuti dell'accordo, che apre importanti prospettive di collaborazione tra Ministero del Lavoro e Regioni nella gestione del mercato del lavoro, anche per la nuova procedura voluta dal Ministero, che pone tutti i lavoratori interessati sullo stesso piano anche nei tempi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400