Venerdì 18 Gennaio 2019 | 20:41

Cig e mobilità, 40 milioni alla Puglia

Ministero del Lavoro e Regione Puglia hanno firmato un accordo relativo agli ammortizzatori sociali che consente, per particolari situazioni concordate con le parti sociali, di erogare Cassa Integrazione e mobilità anche a lavoratori e lavoratrici che non ne avrebbero diritto in base alle leggi generali dello Stato
BARI - Ministero del Lavoro e Regione Puglia hanno firmato oggi a Roma un accordo relativo agli ammortizzatori sociali in deroga sottoscritto dal Sottosegretario Rosa Rinaldi e dall'assessore regionale al Lavoro Marco Barbieri. Si tratta di un meccanismo previsto dalla stessa legge finanziaria, che consente, per particolari situazioni concordate con le parti sociali, di erogare Cassa Integrazione e mobilità anche a lavoratori e lavoratrici che non ne avrebbero diritto in base alle leggi generali dello Stato. Alla Puglia sono stati così destinati 40 milioni di euro, che consentiranno di prorogare nel 2007 i trattamenti in corso a 2.300 lavoratori e lavoratrici di diverse settori e aziende in crisi, che non hanno ancora ritrovato il lavoro - 646 a Taranto, 126 a Brindisi, 1.244 a Bari, 246 a Foggia, 38 a Lecce - oltre che di far fronte a nuove emergenze occupazionali che si dovessero determinare sul territorio regionale. Nei prossimi giorni sarà emanato l'apposito decreto ministeriale, che consentirà poi all'INPS di erogare i trattamenti. L'Assessore Barbieri ha dichiarato di «apprezzare particolarmente la notevole considerazione del Governo nazionale per i problemi della Puglia, testimoniata dall'ingente quantità di risorse messe a disposizione, e i contenuti dell'accordo, che apre importanti prospettive di collaborazione tra Ministero del Lavoro e Regioni nella gestione del mercato del lavoro, anche per la nuova procedura voluta dal Ministero, che pone tutti i lavoratori interessati sullo stesso piano anche nei tempi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400