Martedì 19 Febbraio 2019 | 12:19

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAccoltellato un libico
Non vuole pagare uno dei suoi lavoratori e tenta di ucciderlo: arrestato sudanese nel Tarantino

Non vuole pagare uno dei suoi lavoratori e tenta di ucciderlo: arrestato sudanese nel Tarantino

 
LecceLa novità
Da Gallipoli si vola in Grecia: il turismo viaggia in idrovolante

Da Gallipoli si vola in Grecia: il turismo viaggia in idrovolante

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
BariRapina aggravata
Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 

Uranio impoverito - «Morto un altro militare. La Puglia tra le più colpite»

Lo denuncia in una nota l'ex presidente della commissione Difesa del Senato, Falco Accame, in qualità di presidente dell'Ana-Vafaf, associazione che assiste le vittime arruolate nelle Forze armate.
Il deceduto sarebbe di Gioia del Colle (Bari) così come un altro reduce del Kosovo che - secondo Accame - sarebbe gravemente malato forse a causa di una contaminazione del metallo pesante
BARI - Un militare e' morto e un altro ha subito una grave menomazione fisica per probabile contaminazione da uranio impoverito: lo denuncia in una nota l'ex presidente della commissione Difesa del Senato Falco Accame, in qualità di presidente dell'Ana-Vafaf, un'associazione che assiste le vittime arruolate nelle Forze armate.
I nuovi casi sarebbero stati accertati a Gioia del Colle (Bari); i due militari avrebbero operato in Kosovo in zone bombardate con armi all'uranio impoverito. "Dopo i casi di Santa Maria di Leuca, Bari, Martina Franca, Palagiano, oltre che della vicina Potenza - scrive Accame - si aggiungono questi ultimi due che fanno sì che probabilmente la Puglia sia la regione più colpita".
Accame sostiene che "per tutti i casi si presenta il problema degli indennizzi praticamente inesistenti e della enorme differenza di trattamento tra questi episodi, che rimangono nell'ombra, e altri sui quali viene fatto invece grande clamore e nei quali non si lesinano funerali di Stato e cospicue attenzioni anche finanziarie". Inoltre, secondo Accame, si pone il problema "della misura in cui è ufficialmente emerso il fenomeno nel suo complesso". "Laddove in una regione come la Puglia - conclude - lo Stato si è dimostrato largamente assente, sarebbe auspicabile una forte presenza della Regione nei riguardi dei concittadini più sfortunati e delle famiglie degli scomparsi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400