Sabato 25 Maggio 2019 | 07:11

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Speciale Elezioni 2019Verso il voto
Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

 
PotenzaAuto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
TarantoA Grottaglie
Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

 
LecceL'episodio domenica scorsa
Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
BrindisiLa segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 

i più letti

Bari - Protesta contro Nicolais

Il ministro per le Riforme e l'innovazione tecnologica accolto al Politecnico da una contestazione organizzata da un gruppo di studenti di Azione Universitaria, alcuni mascherati da banda Bassotti • Il suo calendario di incontri
Il ministro Luigi Nicolais BARI - Il ministro per le Riforme e l'innovazione tecnologica Luigi Nicolais al suo arrivo al Politecnico di Bari è stato accolto dalla protesta di un gruppo di studenti di Azione Universitaria, alcuni mascherati da banda Bassotti con uno striscione che intimava «mani in alto... questa è una finanziaria» mentre altri lanciavano finte banconote. Il ministro ha anche risposto ribadendo i temi della difficoltà del bilancio dello Stato. Parlando con i giornalisti, Nicolais ha ricordato che «abbiamo vissuto un periodo difficile, avevamo 15 miliardi di debiti da onorare e obbligatoriamente abbiamo dovuto fare tagli, io personalmente ma anche altri ministri abbiamo riconosciuto che probabilmente l'Università non doveva far parte di questo pacchetto di tagli e quindi cerchiamo di risolvere il problema appena possibile». «Ora l'economia va meglio, il flusso delle entrate fiscali è migliorato, abbiamo una situazione diversa - ha aggiunto - io da ingegnere dico che quando abbiamo un'equazione la soluzione dipende dalle condizioni a contorno, ora fortunatamente sono migliorate».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400