Martedì 21 Maggio 2019 | 00:25

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
BariL'evento
Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

 
BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

Andria - Sventata strage in Municipio

Nella notte scorsa qualcuno ha sabotato l'impianto di riscaldamento a gas, trasformando il Comune in una "bomba" pronta ad esplodere. Vigili del fuoco ed Italgas sono intervenuti dopo una telefonata anonima • La reazione del Sindaco
Andria - Sventata strage in Municipio
Andria ANDRIA - Indagini sono in corso da parte delle forze dell'ordine per identificare le persone che la notte scorsa hanno compiuto un attentato nel Comune di Andria, manomettendo l'impianto di riscaldamento alimentato a gas.
La manomissione, secondo i tecnici dell'Italgas intervenuti stamattina per l'allarme dato da una telefonata anonima ai vigili di Andria, avrebbe comportato un'esplosione nell'edificio, appena la prima persona che fosse entrata nel Comune avesse anche soltanto provato ad accendere la luce.
Gli sconosciuti - a quanto è stato accertato sinora - sono entrati nella cabina del sistema di riscaldamento del Comune, forzato la serratura, portato via gli estintori e manomesso l'impianto a gas, recidendo di netto i tubi dell'elettrovalvola. Alcuni tubi sono stati forati.
A quanto si è appreso, la struttura danneggiata porta il riscaldamento a tutti gli ambienti comunali.
La cabina del sistema di riscaldamento è adiacente alla parete destra di palazzo di città, in piazza Umberto, dove un tempo erano gli uffici del comando di Polizia municipale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400