Martedì 25 Giugno 2019 | 01:19

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il tour della Puglia di Antenuccitra cene, amici e calciatori

Il tour della Puglia di Antenucci tra cene, amici e calciatori

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'annuncio
Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

 
PotenzaArrestato
Picerno, minaccia di morte ex moglie e la spinge

Picerno, minaccia di morte ex moglie e la spinge: in manette

 
GdM.TVIl caso
Polignano, pesce scaduto e congelato: sequestri in due ristoranti

Polignano, pesce scaduto e congelato: sequestri in due ristoranti

 
BrindisiNel Brindisino
Crac partecipata, torna in libertà il sindaco di S.Pietro Vernotico

Crac partecipata, torna in libertà il sindaco di S.Pietro Vernotico

 
TarantoIl caso
Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

 
MateraA Montescaglioso
Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

 
LecceOmicidio
Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide un’anziana

Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide anziana nella stanza da letto

 
BatLa manifestazione
Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

 

i più letti

Rigassificatore di Brindisi: 5 arresti

Tra i fermati l'ex sindaco, Giovanni Antonino, l'imprenditore Luca Scagliarini e tre funzionari della British Gas. Le accuse sono di corruzione e concussione per la realizzazione dell'impianto • Una realizzazione particolarmente contrastata
BRINDISI - Per disposizione della magistratura brindisina, cinque arresti sono stati compiuti stamane da polizia e guardia di finanza per reati legati alla realizzazione a Brindisi di un impianto di rigassificazione da parte della British Gas.

Tra gli arrestati l'ex sindaco di Brindisi, Giovanni Antonino, l'imprenditore Luca Scagliarini e tre funzionari della British Gas fermati con l'accusa di corruzione e concussione, in merito all'inchiesta sulla realizzazione di un rigassificatore nell'area portuale di «Capo Bianco». L'area di Capobianco antistante il porto di Brindisi è stata posta sotto sequestro.

I provvedimenti sono stati adottati dal gip del tribunale di Brindisi Simona Panzera, che ha accolto le richieste formulate dai pubblici ministeri Giuseppe De Nozza e Silvia Nastasia.
L'operazione - tuttora in corso - è condotta dagli agenti della Digos della questura di Brindisi e dai militari della Guardia di finanza. Oltre agli arresti, al sequestro e all'acquisizione di documentazione nei ministeri, sarebbero decine le perquisizioni in corso - a Roma, a Brindisi e altrove - con la notifica di informazioni di garanzia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie