Martedì 19 Febbraio 2019 | 20:35

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

Scabbia in ospedale: spostati 32 degenti

Infettati tre dipendenti del reparto di Medicina nell'ospedale Lastaria di Lucera (Foggia). Per precauzione i malati sono stati trasferiti ed è stata avviata la disinfestazione
LUCERA (FOGGIA) - Tre casi di scabbia sono stati accertati nell'ospedale Lastaria di Lucera nei confronti di altrettanti dipendenti del reparto di Medicina della stessa struttura. I tre dipendenti, secondo quanto riferito dal direttore sanitario della Asl di Foggia Leonardo Trivisano, sono stati visitati e rimandati a casa dopo aver indicato loro la terapia da seguire.
Per precauzione i 32 degenti del reparto sono stati trasferiti momentaneamente in stanze più sicure ed è stata già avviata la disinfestazione con la sostituzione degli arredi e del guardaroba. "Nessuno degli ammalati - sottolinea Trivisano - è comunque affetto da scabbia ed è stato disposto un periodo di sorveglianza con l'ausilio di un dermatologo".
La situazione, secondo le previsioni della Asl, dovrebbe tornare alla normalità lunedì prossimo. I casi di scabbia, secondo i primi accertamenti sanitari, deriverebbero dal contagio da parte di un paziente ricoverato circa 15 giorni fa e che era stato già sottoposto a cure anche per questa malattia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400