Lunedì 30 Marzo 2020 | 19:32

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Coldiretti Puglia, contro la povertà post Covid 19 arriva la «spesa del contadino»

Coldiretti Puglia, contro la povertà post Covid 19 arriva la «spesa del contadino»

 
BrindisiIl virus
Coronavirus, pronto a Brindisi nuovo laboratorio analisi tamponi

Coronavirus, pronto a Brindisi nuovo laboratorio analisi tamponi

 
PotenzaLieto fine
Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

 
Homeemergenza coronavirus
Soleto, focolaio contagio in casa di riposo: altri 2 anziani morti

Soleto, focolaio in casa di riposo: altri 2 anziani contagiati morti

 
TarantoControlli della polizia
Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

 
Materaspeculazione
Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

 
Foggiala decisione
Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

 
Batemergenza coronavirus
Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

 

i più letti

Aspiranti avvocati A Bari passano solo quattro su dieci Ecco i nomi degli ammessi

di GIOVANNI LONGO
BARI - Stamattina si procederà agli accoppiamenti delle 632 prove scritte ritenute idonee dalla commissione di Bologna (abbinata con Bari) con i nomi degli aspiranti avvocati che dovranno cimentarsi con la prova orale. I 632 candidati (pari al 38% dei 1.675 aspiranti avvocati che lo scorso dicembre hanno sostenuto nei padiglioni della Fiera del Levante la prova scritta) saranno interrogati da una delle sei sottocommissioni baresi
Aspiranti avvocati A Bari passano solo quattro su dieci Ecco i nomi degli ammessi
di GIOVANNI LONGO

In una busta, rigorosamente anonima, le tre prove giudicate in modo sufficiente. In un’altra, l’indicazione dei numeri che corrispondono al nome dei candidati che ce l’hanno fatta. La commissione schierata dietro i grandi tavoli, con tanto di timbri e verbali. Da questa parte le transenne e i candidati in trepidante attesa. È più o meno questa la scena che si presenterà stamattina, al terzo piano del palazzo di Giustizia di piazza De Nicola. Nell’aula magna della Corte d’Appello la commissione d’esame di Bari, presieduta dall’avvocato andriese Antonio Giorgino, procederà agli accoppiamenti delle 632 prove scritte ritenute idonee dalla commissione di Bologna (abbinata con Bari) con i nomi degli aspiranti avvocati che dovranno cimentarsi con la prova orale.

Per 632 aspiranti avvocati del distretto (che comprende le province di Foggia e Bat), dunque, da oggi è tempo di rimettersi sui libri in vista della prova orale. Per oltre mille candidati, invece, tutto da rifare. A metà dicembre, dunque (e per qualcuno sarà anche la terza, quarta, quinta volta) chi non ce l’ha fatta dovrà cimentarsi di nuovo con un parere in diritto civile, un altro in diritto penale e un atto giudiziario a scelta tra civile, penale e amministrativo, a seconda della specializzazione.
D’attualità le tracce selezionate dal ministero per l’edizione 2013, come quella sull’omicidio stradale, a metà strada tra il delitto colposo e quello doloso e oggetto di proposte di legge.

I 632 candidati (pari al 38% dei 1.675 aspiranti avvocati che lo scorso dicembre hanno sostenuto nei padiglioni della Fiera del Levante la prova scritta) saranno interrogati da una delle sei sottocommissioni baresi. Ciascuna dovrà valutare 105 candidati (due in più per la prima). Il pre-appello, per chi volesse chiedere di sostenere l’orale prima della pausa estiva, è stato fissato tra il 21 e il 25 luglio. Dal 10 settembre si riparte con i candidati i cui cognomi iniziano con la lettera che sarà sorteggiata oggi. Una ventina i compiti annullati perché, a giudizio dei commissari bolognesi, copiati.
È andata meglio rispetto all’anno scorso, quando la percentuale degli ammessi si aggirava sulla metà di quella di quest’anno. Più «buoni» i commissari baresi che hanno ammesso quasi un aspirante avvocato bolognese su due (883 su 1911 candidati pari al 46%).

«Sino a questo momento si è svolto tutto regolarmente - spiega l’avvocato Antonio Giorgino, presidente della commissione d’esame barese - ne approfitto per ringraziare il presidente della Corte d’Appello, tutti i cancellieri e i commissari e in particolare i magistrati a riposo. Giudico un fatto positivo la loro presenza da quest’anno in commissione. La loro competenza ed esperienza sono state preziose sia durante la “tre giorni”, sia durante la correzione». «Sarà la penultima volta con questa formula - aggiunge Giorgino - la riforma prevede che non si potranno più utilizzare i codici commentati e la prova dovrebbe essere più severa».
Gli aspiranti avvocati hanno già indicato, deontologia a parte, le cinque materie (tra diritto e procedura civile, diritto e procedura penale, costituzionale, amministrativo, internazionale privato ed ecclesiastico) sulle quali saranno interrogati. «All’avvocato di domani - conclude Giorgino - si richiederà maggiore impegno e specializzazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie