Lunedì 21 Gennaio 2019 | 08:23

Economia - «Puglia è potenza inespressa»

Questo il giudizio del presidente dell'Eurispes, Gian Maria Fara, che - a Bari per inaugurare la nuova sede dell'istituto di ricerca - ha presentato il Rapporto Puglia (che conferma la ripresa, ma invita a puntare su turismo e infrastrutture)
BARI - "La sensazione che si ha, leggendo il rapporto, è che la Puglia abbia questo problema: è ricca ed ha tanta potenza, ma non riesce a passare dalla potenza all'atto, come direbbe Aristotele, ad esercitare questa energia". L'immagine è stata usata dal presidente dell'Eurispes Gian Maria Fara per sintetizzare il giudizio su quanto emerge dal "Rapporto Puglia" presentato oggi dall'istituto di ricerca.
Fara ha definito l'inaugurazione della sede pugliese dell'Eurispes "un punto di partenza ma anche di arrivo" perchè "il 20 gennaio inaugureremo anche quella del Friuli e a quel punto l'Eurispes avrà 20 sedi regionali, una per ogni regione, con capacità nuove di capire la realtà del Paese".
Il presidente ha ricordato che nei suoi 25 anni di vita l'Eurispes "ha sempre difeso l'autonomia e la libertà del suo lavoro", citando alcune 'anticipazionì di ricerca come nell'83 quella sull'immigrazione ("Ci dissero che eravamo matti, che descrivavamo scenari apocalittici, che facevamo allarme sociale"), e ancora le indagini sull'alcolismo, sull'uso del casco obbligatorio per i motociclisti, sulla fecondazione artificiale e sul lavoro "sommerso".
"Non rivendichiamo meriti - ha concluso Fara - perchè abbiamo fatto semplicemente il nostro lavoro. Un istituto di ricerca ha senso se riesce ad interpretare l'evoluzione di una società".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400