Domenica 20 Gennaio 2019 | 22:35

Triggiano - La storia in uno scantinato

La Guardia di Finanza di Bari ha scoperto un deposito con reperti archeologici risalenti al V-IV secolo aC. e denunciato il proprietario dell'immobile, un operaio
TRIGGIANO (BARI) - Aveva accatastato in uno scantinato 150 reperti archeologici, 45 dei quali perfettamente integri, risalenti al V-IV secolo aC: lo hanno scoperto a Triggiano - un centro dell' hinterland barese ad una quindicina di km dal capoluogo - militari della Guardia di finanza che hanno per questo denunciato un uomo.
I reperti - secondo primi accertamenti fatti dalla Sovrintendenza per i beni archeologici della Puglia - sono statuette, coppe, crateri, cinochoè (boccali per mescere il vino) e skyphos (coppa per bere) risalenti all' epoca della Magna Grecia. Indagini sono state avviate per accertare la provenienza dei reperti e chiarire il mercato a cui erano destinati.

Tra i 45 reperti integri, dei complessivi 154 pezzi trovati da militari della Guardia di finanza in uno scantinato di Triggiano, c'erano anche cinque opere perfettamente falsificate: un coperchio a decorazione lineare, un vaso zoomorfo a vernice nera, una statuetta femminile, un'altra raffigurante un uomo barbuto e un vasetto a forma di gufo in riposo.
I reperti - secondo prime stime di esperti della sovrintendenza - risalgono al V-IV secolo avanti Cristo, all'epoca degli insediamenti della Magna Grecia, e sono di produzione pugliese. La maggior parte dei frammenti proviene da scavi fatti in siti nella provincia di Bari, ma vi sono anche grandi frammenti di anfore che, per le particolari incrostazioni di cui sono ricoperte, sono state sicuramente recuperate in mare, nelle acque del Brindisino o del Tarantino.

L'uomo che li aveva nascosti nello scantinato, un operaio di 32 anni che lavora nella raccolta di ferro da rottamare, non ha saputo chiarire come fosse in possesso dei pezzi archeologici. Secondo gli investigatori, i reperti erano destinati al mercato clandestino di opere d' arte regionale e nazionale, non a quello europeo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400