Martedì 19 Febbraio 2019 | 05:16

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BariLa lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

«Anche gli 007 romeni cercheranno Ciccio e Tore»

In questo senso si sarebbe impegnato il ministro degli Interni romeno, Vasile Blaga, dopo aver incontrato a Bucarest Rino Vendola, sindaco di Gravina di Puglia (Bari). I fratellini Pappalardi sono scomparsi da casa il 5 giugno scorso e il sindaco ha voluto incontrare personalmente Blaga perché sostiene di aver saputo da una fonte riservata che i due ragazzini si troverebbero proprio in Romania
BARI - Il ministro degli Interni romeno, Vasile Blaga, «nel rispetto dell'autonomia delle indagini penali in corso, si è reso disponibile ad impegnare l'intelligence, in stretta collaborazione con quella italiana, al fine di contribuire a rasserenare la comunità italiana» sulla sorte dei due fratellini di Gravina in Puglia (Bari) scomparsi da casa il 5 giugno scorso.
E' quanto è emerso al termine dell'incontro, al quale si è interessato anche viceministro degli Esteri italiano Ugo Intini, avvenuto a Bucarest, tra il ministro Blaga e il sindaco di Gravina in Puglia Rino Vendola. All'incontro hanno partecipato i responsabili della polizia e dell'intelligence del ministero degli Interni romeno.
«Nel corso della riunione, improntata a grande cordialità, il ministro Blaga - secondo quanto riferito dal sindaco Vendola - ha dichiarato di condividere i sentimenti della comunità sulla vicenda dei fratellini Pappalardi».
Raggiunto telefonicamente a Bucarest, il primo cittadino di Gravina ha ribadito di aver saputo da una fonte riservata che i due fratellini sono vivi e si trovano in Romania. «Voglio solo sapere - sottolinea Vendola - così come dice l'opinione pubblica di Gravina, se i due bambini sono effettivamente vivi. Siccome questi fratellini non hanno nè un papà nè una mamma che li vanno a cercare, li adotto io come miei figli. Quindi, sono venuto in Romania come se fossi il padre di questi bambini ma nel pieno rispetto delle indagini penali in corso e di tutto quello che sta accadendo». Vendola ha confermato che già nella tarda serata di oggi tornerà a Gravina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400