Sabato 16 Febbraio 2019 | 16:54

NEWS DALLE PROVINCE

BariControlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
LecceControlli Nas e Asl
Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
TarantoIn via Temenide
Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Foggia - Ecco il primo prete-allenatore

Ha conseguito il "brevetto" del Comitato regionale Lega nazionale dilettanti. Si tratta di don Michele Turso, 37 anni, ordinato sacerdote a Molfetta 9 anni fa. È il ct della Juvenalia (2ª Categoria)
BARI - Per la prima volta in Puglia e probabilmente anche in Italia un sacerdote è stato abilitato allenatore di calcio. È don Michele Turso, fondatore e tecnico della Juvenalia di Foggia, squadra militante in Seconda Categoria. Ha superato brillantemente l'esame finale dopo avere seguito il corso per tecnici di base, il primo organizzato nella stagione sportiva 2006-2007 dal Comitato Regionale della Lega Nazionale Dilettanti. Don Michele ha 37 anni ed è stato ordinato sacerdote nove anni fa, al termine del ciclo di studi teologici presso il Seminario regionale di Molfetta.
Ha coltivato la passione per il calcio da giovane. A 16 anni fece parte della squadra Berretti del Calcio Bari, giocava nel ruolo di centromediano metodista. Da quattro anni allena la squadra foggiana della Juvenalia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400