Domenica 20 Gennaio 2019 | 13:55

Scade ultimatum per Gabriele. Famiglia in silenzio stampa

Il papà del fotoreporter salentino rapito in Afghanistan il 12 ottobre scorso: «Oggi ho bisogno di concentrarmi: è una giornata faticosa, particolarmente pesante»
ALESSANO (LECCE) - «Oggi ho bisogno di concentrarmi: è una giornata faticosa, particolarmente pesante». Lo ha detto Marcello Torsello, il papà di Gabriele, il fotoreporter italiano rapito in Afghanistan il 12 ottobre scorso.
Il papà di Gabriele ha quindi confermato che per oggi la famiglia osserverà il silenzio stampa deciso ieri in vista della scadenza dell'ultimatum dei sequestratori, che non è ancora chiaro - come confermano gli stessi familiari - se scada questa sera o domani sera.
Marcello Torsello è stato avvicinato davanti alla sua villa nel centro di Alessano, Comune vicino a Santa Maria di Leuca (Lecce), mentre conversava con il sindaco di Alessano, Luigi Nicolardi, e con il col.Luigi Robusto, comandante provinciale dei carabinieri di Lecce, che gli hanno fatto visita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400