Giovedì 22 Agosto 2019 | 15:27

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
Bari
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Monitor per onde magnetiche a Cerignola

Le quattro centraline sono state installate nelle vicinanze di impianti per la telefonia mobile per la rilevazione delle emissioni elettromagnetiche e i livelli di inquinamento
CERIGNOLA - Sono state montate ieri mattina, dai tecnici dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente (ARPA Puglia), quattro centraline per la rilevazione delle emissioni elettromagnetiche. Gli apparecchi sono stati installati nelle vicinanze di impianti per la telefonia mobile, installati prima dell'adozione del regolamento comunale che impose la moratoria, e saranno in funzione 24 ore su 24 per verificare i livelli di emissione e, di conseguenza, il rispetto dei limiti previsti dalla legge. Il monitoraggio durerà per 15 giorni nei siti individuati dall'Amministrazione comunale (scuola elementare 'Marconì, in viale Giuseppe Di Vittorio; Palazzo di Città; via Gubbio e via Generale da Bormida) e al termine di tale periodo saranno trasferiti in altre 4 zone per effettuare ulteriori verifiche.
«E' il primo atto concreto determinato dalla concertazione avviata con i gestori della telefonia per l'individuazione delle zone più idonee ad ospitare impianti per la telefonia mobile - spiega l'assessore all'Ambiente, Pietro Saccinto.
«Le aziende hanno accolto la richiesta dell'Amministrazione comunale a sospendere ogni procedura in atto fino a quando non saranno resi noti i risultati del monitoraggio - aggiunge il sindaco, Matteo Valentino - e credo che entro la fine dell'anno riusciremo ad affrontare la discussione in Consiglio comunale per l'approvazione del nuovo regolamento comunale». La bozza del documento contiene la previsione dell'utilizzo esclusivo di aree pubbliche, preferibilmente del Comune, situate all'estrema periferia o al di fuori della cintura urbana per le antenne per le telecomunicazioni e le trasmissioni radiotelevisive.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie