Giovedì 17 Gennaio 2019 | 10:44

Fermato ad Andria presunto omicida

Si tratta di Giuseppe Fortunato, di 52 anni. Secondo il commissariato della cittadina e la Mobile di Bari, sarebbe stato uno dei due sicari che hanno ucciso Domenico Acri, di 35 anni
BARI - La polizia ha fermato ad Andria un uomo, ritenuto il presunto responsabile dell'omicidio di Domenico Acri, di 35 anni, ferito mortalmente la sera del 7 settembre alla periferia della cittadina. Si tratta di Giuseppe Fortunato, di 52 anni, già noto alle forze dell'ordine, che secondo gli investigatori della squadra mobile di Bari e del commissariato di polizia di Andria, avrebbe partecipato all'agguato, avvenuto in via Castel del Monte. Quella sera i fratelli Domenico e Nicola Acri, di 37 anni, erano a bordo della loro auto in sosta, quando è sopraggiunta una coppia di sicari che ha aperto il fuoco. Entrambi sono stati colpiti, Domenico in parti vitali, alla testa e al torace, mentre Nicola, colpito alle gambe, è riuscito a raggiungere con l'auto il pronto soccorso dell'ospedale di Andria. Le indagini stanno accertando se l'omicidio sia collegato a due sparatorie, avvenuta il 3 settembre ad Andria, dove sono stati feriti Giuseppe Posto di 45 anni e Giuseppe Lapenna, di 33 anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400