Sabato 25 Maggio 2019 | 13:13

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraImpianto Intrec
Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

 
FoggiaL'avviso
Trinitapoli, Comune: stop a quel pesticida, è usato troppo

Trinitapoli, Comune: stop a quel pesticida, è usato troppo

 
TarantoDai carabinieri
Marina di Ginosa, abusi edilizi: sequestrato un lido

Marina di Ginosa, abusi edilizi: sequestrato un lido

 
BariL'inchiesta
Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 
LecceL'incidente
Lecce, si insedia e cade: frattura per il neo presidente della Corte di appello

Lecce, si insedia e cade: frattura per il neo presidente della Corte di appello

 
BrindisiDai Cc
Ceglie Messapica, droga nella lavatrice: arrestato un 34enne

Ceglie Messapica, droga nella lavatrice: arrestato un 34enne

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 

i più letti

Emergenza ulivi abbattuti 50 alberi in provincia di Lecce

LECCE – Una cinquantina di alberi di ulivo sono stati abbattuti in contrada 'La Castellanà, in provincia di Lecce, perchè situati nella zona del focolaio della 'Xilella fastidiosà, il batterio che sta distruggendo migliaia di piante dello stesso tipo nel Salento. "Un disastro ambientale" lo definisce in una nota il comitato locale 'Spazi popolarì. Il comitato, oltre a denunciare l’episodio su segnalazione di un cittadino del posto, riferisce di un incontro svoltosi nella stessa zona, insieme ad una delegazione della Guardia nazionale Aeza (Vigilanza ecozoofila, ambientale, ittica e venatoria), con un gruppo di commissari europei
Vivai leccesi passati al setaccio dagli ispettori dell'Ue
Blasi: «L'assessore Nardoni si batta per gli ulivi»
Emergenza ulivi abbattuti 50 alberi in provincia di Lecce
LECCE – Una cinquantina di alberi di ulivo sono stati abbattuti in contrada 'La Castellanà, in provincia di Lecce, perchè situati nella zona del focolaio della 'Xilella fastidiosà, il batterio che sta distruggendo migliaia di piante dello stesso tipo nel Salento. "Un disastro ambientale" lo definisce in una nota il comitato locale 'Spazi popolarì.

Il comitato, oltre a denunciare l’episodio su segnalazione di un cittadino del posto, riferisce di un incontro svoltosi nella stessa zona, insieme ad una delegazione della Guardia nazionale Aeza (Vigilanza ecozoofila, ambientale, ittica e venatoria), con un gruppo di commissari europei guidato da Antonio Guario, dell’Ufficio Fitosanitario regionale, e Donato Boscia, direttore dell’istituto di virologia del Cnr di Bari,con gli ispettori fitosanitari dell’Ufficio provinciale dell’agricoltura.

Intenzione del comitato, si legge nella nota, era di "consegnare nelle mani della delegazione europea una recente pubblicazione redatta da alcuni ricercatori dell’Università di Foggia, insieme ad altri colleghi dell’Università di Firenze» e di "invitarli a visitare uliveti che seppur insediati in zona focolaio non risultano essere vittime di disseccamenti e patogeni, poichè condotti biologicamente. Questa possibilità - conclude la nota – ci è stata negata".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400