Lunedì 21 Gennaio 2019 | 14:45

Telefono blu: turisti «bocciano» le Tremiti

Fatiscenza, costi elevati (per raggiungere l'isola di S.Nicola c'è una barca al costo di 5 euro per soli 50 metri), degrado: sono questi i problemi segnalati dall'associazione
FOGGIA - Le isole Tremiti sono al centro delle segnalazioni da parte dei turisti al centralino regionale di Telefono blu. Fatiscenza, costi elevati, degrado: sono questi i problemi segnalati dall'associazione in una nota. Allo 080 5654870 e per email dal sito http://www.telefonoblu.it/puglia/foggia/index.htm e anche http://www.telefonoblu.it/piccole_isole.htm è stato segnalato, come spiega l'associazione, «l'incredibile stato di fatiscenza, di mancanza di disponibilità e di costi elevati, a fronte di isole naturalmente molto belle».
Telefono Blu così sintetizza i disagi: per raggiungere l'isola di S.Nicola c'è una barca al costo di 5 euro per soli 50 metri di attraversata (a Cesenatico costa 35 cents ). Un'isola bellissima ma abbandonata, con pochissimo turismo (non sempre vantaggioso), ma il problema è che la parte storica è piena di erbacce, spine, mura distrutte, alcune passatoie (visitabili) inaccessibili per l'erbaccia o addirittura perchè pericolanti e con un cattivi odori. L'isola di Capraia, secondo Telefono blu, è bella ma praticamente irraggiungibile, salvo che con un gommone a noleggio.
Sull'isola si può vedere solo un faro pericolante non ristrutturato. Bene per il divieto di accesso per le auto che come sempre stanno aumentando e hanno bisogno pertanto di parcheggi. Secondo alcuni sondaggi, le Tremiti potrebbero contare su di un turismo del 70% maggiore. Per questo l'associazione sta raccogliendo proposte per migliorare l'isola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400