Domenica 20 Gennaio 2019 | 09:39

«Il mare di Trani non è secondo a nessuno»

Commenta così il sindaco di Trani, Giuseppe Tarantini, i risultati resi noti ieri da Goletta Verde che ha promosso la salute del mare da Barletta a Monopoli segnalando però un leggero inquinamento a Trani
TRANI (BARI) - «Il mare di Trani non è secondo a nessuno. A voler prendere per buoni i dati di Goletta Verde pare di capire che essi siano condizionati da una possibile "pressione antropica" il che significa che le nostre spiagge e il nostro mare sono soggetti a una grande presenza di cittadini tranesi e turisti attratti sempre di più dalla bellezza della nostra costa, cosa che ovviamente ci fa piacere». Commenta così il sindaco di Trani, Giuseppe Tarantini, i risultati resi noti ieri da Goletta Verde che ha promosso la salute del mare da Barletta a Monopoli segnalando però un leggero inquinamento a Trani.
Ogni mese - riferisce il sindaco - sia il Comune di Trani, sia l'azienda sanitaria locale, ricevono i dati ufficiali relativi alle analisi effettuate dall'Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale), un istituto direttamente facente capo alla regione Puglia. «In tutte le rilevazioni fatte negli ultimi mesi dall'Arpa sui campioni di acqua di mare prelevati in diversi tratti del litorale tranese - afferma ancora - non è mai emerso finora alcuna situazione critica tale da inibire la balneabilità». Il sindaco assicura, comunque, «che l'amministrazione comunale si sta adoperando per dotarsi di strumentazioni altamente tecnologiche per il monitoraggio delle acque, e questo a prescindere dai giudizi di Legambiente. Perchè la salute del mare di Trani è un obiettivo prima di tutto dell'amministrazione comunale».
Sorpreso dai dati di Legambiente anche l'assessore comunale all'ambiente, Francesco Straniero: «apprendo con stupore che lungo tutta la costa che va da Barletta fino a Monopoli, solo il tratto antistante il lido Colonna risulta leggermente inquinato. Mi sembra una coincidenza sospetta, tanto più che i dati ufficiali della Regione Puglia dicono ben altro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400