Martedì 19 Febbraio 2019 | 04:36

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BariLa lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

Bosnia - I ragazzi di Barletta regalano 80 q.li di aiuti

Operazione umanitaria dei militari dell'82° Reggimento della Brigata Pinerolo, a favore di anziani e bambini, in un campo profughi e presso istituzioni di assistenza. Nell'ambito delle iniziative di supporto, 15 ammalati del Paese sono stati trasferiti in strutture mediche italiane • Il criminale di guerra Mladic è ancora latitante: vertice fra D'Alema ed il Procuratore Del Ponte
Barletta - Reggimento fanteria Torino SARAJEVO (Bosnia) - Circa 80 quintali di aiuti umanitari sono stati distribuiti negli ultimi giorni ad anziani e bambini dai militari del contingente italiano in Bosnia, in collaborazione con le associazioni "Servi Dei Poveri" e "Brandico".
Gli aiuti sono stati consegnati nella località di Nezuci presso un campo profughi, a Mededa, alla Chiesa di Novo Sarjevo, presso le Associazioni Cattolico-Croata di beneficenza e quelle delle famiglie di caduti a Starigrad e Novigrad.

La distribuzione è stata curata dall' 82° Reggimento fanteria Torino che ha sede a Barletta, comandato dal colonnello Gian Luca Giovannini, del Contingente nazionale in Bosnia-Herzegovina, che opera nel teatro balcanico dal 20 giugno ed ha già effettuato, attraverso la sua unità Cimic (Cooperazione militare - civile), diverse distribuzioni di aiuti umanitari. Il Reggimento in Puglia è inquadrato nella Brigata "Pinerolo".

Grazie alla costante opera del Contingente italiano è stata, inoltre, garantita assistenza sanitaria a persone bosniache, prevalentemente bambini, bisognose di cure e controlli medici che non possono essere effettuati in Bosnia (trattamento di cardiopatie, interventi per tumori e leucemie).
Fino ad oggi sono stati 15 i casi di persone bisognose di cure mediche, trasferite in Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400