Martedì 22 Gennaio 2019 | 19:46

Aggredisce disabile, parlava con la sorella

Antonio Rosselli, di 33 anni, di Bari, è stato arrestato dai carabinieri per lesioni aggravate. L'aggressione in una clinica dove l'uomo era andato a trovare la sorella
BISCEGLIE (BARI) - Ha aggredito un uomo disabile di 75 anni, provocandogli lesioni guaribili in 45 giorni, perchè lo aveva «sorpreso» in disparte all'interno della «Casa della Divina Provvidenza» di Bisceglie a parlare con sua sorella, da anni ricoverata in quell'ospedale. Antonio Rosselli, di 33 anni, di Bari, è stato arrestato dai carabinieri per lesioni aggravate.
Il 33/enne si era recato in clinica a far visita a sua sorella; non avendola trovata nella sua stanza, ha cominciato a cercarla nei corridoi. Dopo qualche tempo, sempre più spazientito, ha visto la sorella che parlava in un luogo più appartato con un altro paziente che ha 75 anni.
A quel punto Rosselli si è avvicinato urlando ai due, si è scagliato contro l'uomo e lo ha percosso con violenza; l'anziano è caduto rompendosi il femore. L'energumeno nel frattempo è stato bloccato dai carabinieri, intervenuti subito dopo essere stati chiamati dal personale dell'ospedale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400