Venerdì 22 Febbraio 2019 | 03:36

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl caso
Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

 
GdM.TVIl video appello
Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

 
HomeAmbiente
Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

 
PotenzaL'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
HomeLa decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 

Esami comprati a Università Bari

L'operazione dei Carabinieri scaturisce dall'aver documentato un passaggio di denaro - 1.000 euro - tra un dipendente in pensione della facoltà e una studentessa barese
BARI - Un'operazione è in corso da parte dei carabinieri del reparto operativo di Bari nell'ambito di indagini su esami comprati nella facoltà di economia dell' Università di Bari. A quanto si è saputo, l'operazione scaturisce dall'aver documentato un passaggio di denaro - 1.000 euro - tra un dipendente in pensione della facoltà e una studentessa barese. Secondo un meccanismo sul quale i militari stanno ancora indagando, l'uomo garantiva il superamento di esami particolarmente difficili.
L'uomo era già stato coinvolto il 30 giugno scorso nel sequestro di una tranche di 250 euro destinata a una funzionaria della facoltà di economia, altra pedina del meccanismo per il superamento degli esami comprati.
Le indagini sono dirette dal pm della procura della Repubblica presso il tribunale di Bari Francesca Romana Pirreli, che ha disposto numerose perquisizioni nelle quali è stato sequestrato materiale ritenuto utile alle indagini.

Sono cinque - tutti amministrativi - gli indagati in questo filone di indagine sulla compravendita di esami nella facoltà di economia dell'Università di Bari. Non vi sarebbero per ora - a quanto si è saputo - docenti o, in genere, personale insegnante. Due docenti sarebbero invece iscritti nel registro degli indagati per un altro filone dell'inchiesta.
L'odierna operazione dei carabinieri del reparto operativo è scattata dopo che ieri il dipendente in pensione dell' università, un tecnico universitario, era stato bloccato mentre intascava i 1.000 euro da una studentessa in un bagno della facoltà di economia.
Secondo gli investigatori, il contatto con gli studenti per la compravendita degli esami viene gestita da personale ausiliario che contratta il prezzo: da 500 euro per gli esami più facili a 2.000-3.000 euro per quelli più difficili.
Il tecnico in pensione costituirebbe il secondo passaggio: riceve il denaro e contatta una dirigente amministrativa che, insieme con altri impiegati, raccomanda gli studenti ai professori, chiedendo la promozione come favore personale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400