Domenica 19 Maggio 2019 | 20:19

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceQuesta mattina
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro: 17enne contusa. Martedì atteso Salvini

 
BatIl diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
TarantoNel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte: indagati altri 4 minori

 
FoggiaNel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop

 
Brindisinel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
PotenzaA ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

 

i più letti

Parroco salentino accusato di pedofilia

Il pubblico ministero Roberto Staffa ha chiesto il rinvio a giudizio di don Donato, parroco di Sternadia (Lecce), per atti sessuali con un minore e atti osceni in luogo pubblico
ROMA - Un sacerdote, don Donato, parroco di Sternadia (Lecce), rischia di finire sotto processo a Roma per pedofilia. Il pubblico ministero Roberto Staffa ha chiesto il suo rinvio a giudizio perchè risponda di atti sessuali con un minorenne e atti osceni in luogo pubblico.
I fatti risalgono allo scorso aprile. Il religioso era stato bloccato dalla polizia stradale di Roma su segnalazione di alcuni camionisti che avevano notato don Donato in un atteggiamento osceno con un ragazzino. Posto dapprima agli arresti domiciliari, il sacerdote era finito in carcere, dove si trova tuttora, all' inizio di maggio per aver tentato di inquinare le prove. Secondo l' accusa, infatti, avrebbe esercitato pressioni sul minorenne e sui suoi genitori per alleggerire la propria posizione.
Don Donato, nato a Poggiardo (Lecce), da una decina di anni è parroco di un piccolo paese dove ha fondato l' Anspi, una associazione per la formazione spirituale, la catechesi e l'attività sportiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400