Sabato 25 Maggio 2019 | 07:16

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Speciale Elezioni 2019Verso il voto
Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

 
PotenzaAuto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
TarantoA Grottaglie
Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

 
LecceL'episodio domenica scorsa
Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
BrindisiLa segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 

i più letti

Commercianti Bari al Tar contro aperture domenicali

Le associazioni "La domenica non si tocca" e il Cna (artigiani) di Bari contro l'ordinanza del sindaco che ha dato facoltà ai negozianti di aprire la domenica durante l'estate
BARI - Si sono appellati al Tar, il tribunale amministrativo regionale, di Bari le associazioni "La domenica non si tocca" e il Cna (artigiani) di Bari contro l'ordinanza con la quale il sindaco del capoluogo pugliese, Michele Emiliano, il 22 giugno scorso ha dato facoltà ai negozianti di derogare all'obbligo di chiusura nelle domeniche di luglio e di agosto e nella prima di settembre. Decisione presa da Emiliano in considerazione del riconoscimento di Bari quale città turistica.
Le associazioni chiedono al giudice amministrativo l'annullamento previa sospensione dell'ordinanza del sindaco per violazione della legge, eccesso di potere, illegittimità, tutte accuse lungamente argomentate nel ricorso. Oltre a questo sottolineano che l'esecuzione di questa ordinanza determinerebbe «un danno grave e irreparabile per gli esercenti il piccolo commercio sul territorio comunale».
Questo anche in considerazione del fatto che - sottolineano le associazioni - l'apertura domenicale per i piccoli commercianti comporta un «enorme sacrificio» in termini sia economici, per i costi che devono soportare, sia di carattere personale, dovendo essi lavorare anche di domenica a scapito degli impegni familiari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400