Giovedì 22 Agosto 2019 | 15:18

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
Bari
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Aqp - Bilancio '05 solo +0,4 milioni

Nel rendiconto per gli azionisti (Regioni Puglia e Basilicata) si chiede l'accantonamento di 8,1 milioni per far fronte al prestito obbligazionario. Per il 2006 prevista chiusura in "pareggio"
Bari - Il palazzo dell BARI - Il Consiglio di amministrazione dell'Acquedotto pugliese ha approvato il progetto di bilancio 2005 da sottoporre all'approvazione degli azionisti (Regioni Puglia e Basilicata). Lo annuncia una nota. «L'utile 2005 (0,4 milioni di euro) - viene spiegato - sarebbe di 8,5 milioni di euro se non vi fosse stata la necessità di un accantonamento di 8,1 milioni di euro al fondo rischi per il prestito obbligazionario».
Per il 2006, la società «prevede un sostanziale pareggio nonostante: il congelamento della tariffa in termini reali (+1,7% pari all'inflazione programmata); la presenza di maggiori costi operativi (+14,3 milioni di euro); l'opportunità di ulteriori accantonamenti per il prestito obbligazionario per 8,3 milioni di euro».

Acquedotto pugliese - conclude il comunicato - «sta valutando ogni possibile alternativa che consenta una soluzione efficiente ed economicamente conveniente per contenere il rischio di credito della componente relativa al fondo di accumulo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie