Martedì 19 Febbraio 2019 | 03:44

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BariLa lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

A studentessa barese il 20° «Certamen Horatianum»

Giulia Tartaglia, del liceo classico «Quinto Orazio Flacco», ha battuto 204 concorrenti delle seconde classi di 111 licei italiani ed europei nell'ambito del concorso che si svolge a Venosa (Potenza)
POTENZA - Giulia Tartaglia, del liceo classico «Quinto Orazio Flacco» di Bari, ha vinto la ventesima edizione del «Certamen Horatianum», che si svolge a Venosa (Potenza) e a cui hanno partecipato quest' anno 205 studenti delle seconde classi di 111 licei italiani ed europei.
Tartaglia ha preceduto Luca Viti, anch' egli studente del «Flacco» di Bari, Giuseppe Pica (liceo «Vico» di Nocera Inferiore), Giacomo Raho («Palmieri» di Lecce) e Chiara Monti («Aristofane» di Roma). Nella sezione riservata agli stranieri, il premio è stato assegnato ex aequo a due studenti di due licei di Vienna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400