Sabato 19 Gennaio 2019 | 03:57

Ambasciata assiste pugliese agli arresti in Kenya

Lo sottolinea stasera la Farnesina relativamente alla vicenda dei due coniugi italiani Estella Dominga Furuli e Angelo Ricci, detenuti con l'accusa di detenzione e traffico di sostanze stupefacenti
ROMA - La vicenda dei due coniugi italiani Estella Dominga Furuli e Angelo Ricci, detenuti in Kenya con l' accusa di detenzione e traffico di sostanze stupefacenti, è stata sin dal suo inizio attentamente seguita dalle Autorità diplomatiche e consolari italiane in Kenya. Lo sottolinea stasera la Farnesina, ricordando che, nel rispetto del diritto e della prassi internazionale in materia di tutela e protezione diplomatica, l'Ambasciata d'Italia a Nairobi ha svolto e continua a svolgere ogni utile azione presso le competenti Autorità locali a favore dei due cittadini italiani.
In particolare, oltre alla costante assistenza prestata attraverso assidue visite consolari in carcere ed alla regolare presenza alle udienze, l'Ambasciatore ha più volte personalmente portato la vicenda all' attenzione delle massime Autorità kenyote, sottolineandone anche i delicati risvolti umanitari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400