Lunedì 20 Maggio 2019 | 06:27

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIn mattinata
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro: 17enne contusa. Salvini: vergogna

 
BatIl diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
TarantoNel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte: indagati altri 4 minori

 
FoggiaNel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop

 
Brindisinel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
PotenzaA ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

 

i più letti

Partita di calcio diventa guerriglia

Cinque tifosi del Martina Franca sono stati arrestati ieri pomeriggio al termine della partita con il Manfredonia. Nella sassaiola contro la Polizia sono rimasti feriti quattro agenti
TARANTO - Cinque tifosi del Martina Franca sono stati arrestati ieri pomeriggio da agenti della Polizia di Stato al termine della partita con il Manfredonia, disputata allo stadio "Tursi" e valevole per il campionato di serie C1. Si tratta di Pietro Lacarbonara, 29 anni, Michele Minardi, 22, Giuseppe Convertini, 27, Domenico Carrieri, 28 e Gennaro Semeraro, 28, per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, rifiuto di obbedire all'ordine di scioglimento di manifestazione sediziosa non autorizzata e danneggiamento aggravato. Ora Sono agli arresti domiciliari.
Due minorenni sono stati denunciati a piede libero. Altri 9 giovani, di cui tre minorenni, sono stati deferiti all'Autorità Giudiziaria per rifiuto di scioglimento di manifestazione sediziosa. I minorenni sono stati affidati ai rispettivi genitori. Poco prima del termine della partita, più di 150 tifosi ultrà del Martina hanno abbandonato gli spalti dirigendosi all'esterno, vicino all'area riservata ai tifosi ospiti, con l'intenzione di entrare in contatto con i sipontini. questi ultimi sono stati trattenuti all'interno dello stadio in attesa che la situazione si calmasse.
Intanto all'esterno, nonostante i ripetuti tentativi del funzionario di Polizia responsabile del Servizio di Ordine Pubblico, di convincerli gli esagitati ad allontarsi, gli esagitati supporters hanno dato inizio a un fitto lancio di pietre, bulloni, bottiglie e altri oggetti contundenti. Nel frattempo dall'interno dello stadio i tifosi del Manfredonia premevano per uscire.
Quattro agenti di Polizia sono rimasti feriti mentre quattro auto di servizio sono state danneggiate. Alla fine il gruppo di giovani più aggressivo è stato disperso. I poliziotti hanno fermato alcuni giovani tra i quali Semeraro che è stato sorpreso con una grossa pietra in tasca. Sono in corso ulteriori indagini che si stanno servendo anche delle immagini dei video a circuito chiuso dello stadio per identificare altri tifosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400