Martedì 21 Maggio 2019 | 15:29

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca: torna nella casa vacanze e trova un occupante e lavori in corso

Martina Franca: torna nella casa vacanze e trova un occupante e lavori in corso

 
BariLa sentenza
di cosola

Bari, 27 condanne definitive per il clan Di Cosola: 21 anni al fratello del boss

 
LecceIn Piazza S.oronzo
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

 
MateraDai carabinieri
Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

Sicurezza treni: lunedì 10 minuti di stop

Anche la Uil di Puglia aderisce alla Giornata Mondiale di mobilitazione per la Sicurezza, che il 27 marzo fermerà gli addetti alla circolazione dei treni dalle 12,50 alle 13
BARI - Anche la Uil di Puglia aderisce alla Giornata Mondiale di mobilitazione per la Sicurezza, che porterà lunedì 27 marzo gli addetti alla circolazione dei treni a fermarsi dalle 12,50 alle 13,00. «Sono dieci minuti simbolici di sciopero - dice il segretario generale della Uil Puglia, Aldo Pugliese - che hanno però un valore molto significativo. Non è un caso che a questa manifestazione partecipino i ferrovieri di tutto il mondo, proprio perchè si intende sensibilizzare i passeggeri sui tempi della sicurezza ma anche far notare che i temi e i problemi da affrontare sono comuni. Non è insomma soltanto un problema di difesa dell'occupazione, che pure resta di fondamentale importanza».
La questione riguarda ovviamente anche la Puglia: «Non dobbiamo dimenticare - sostiene Pugliese - gli incidenti accaduti sul nostro territorio: quello di Palagianello e, solo lo scorso inverno, il disastro evitato col crollo del ponte nel barese, con il treno rimasto incredibilmente e fortunatamente in bilico.
Quella delle infrastrutture più moderne ed efficienti è una questione che non riguarda soltanto i ferrovieri, ma tutti i cittadini, perchè infrastrutture moderne ed efficienti sono sinonimo di un'offerta di servizi di primissimo livello, degna di una Paese civile. E servono anche per evitare incidenti e per garantire sicurezza al personale viaggiante e ai passeggeri. La nostra regione, invece, ha una rete ferroviaria vetusta e assolutamente non adeguata alle esigenze. Il solo fatto che manchino raddoppi di binario su direttrici fondamentali è la prova che molto c'è ancora da fare. Per questo è dovere di tutti mobilitarsi in questi dieci, simbolici minuti per la Giornata Mondiale per la sicurezza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400