Martedì 19 Febbraio 2019 | 06:43

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BariLa lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

Riprendono i collegamenti con le Tremiti

Le avverse condizioni meteomarine hanno impedito la navigazione (e soprattutto l'attracco) per tre giorni, tra il porto di Termoli (Campobasso) e le Isole
CAMPOBASSO - Ripristinati questa mattina dopo 3 giorni i collegamenti marittimi tra il porto di Termoli (Campobasso) e le Isole Tremiti (Foggia): l'imbarcazione veloce «Isola Capraia» oggi effettuerà una doppia corsa verso le Diomedee a recupero dei giorni precedenti in cui comunque sono stati attivi i collegamenti tramite elicottero.
Usciti in mare anche i pescherecci della flottiglia molisana. Le avverse condizioni meteomarine avevano impedito la navigazione in mare dove erano divenute pericolose le battute di pesca. Oggi i balneatori di Termoli hanno monitorato nuovamente la spiaggia del litorale nord del centro adriatico per verificare l'esistenza di nuovi danni all'arenile ed alle strutture balneari situate a ridosso del mare.
Negli ultimi giorni si è verificato un forte fenomeno erosivo dovuto alle burrasche con avanzamento delle acque fino ai lidi. La situazione ha preoccupato la categoria che ha chiesto all'assessorato regionale ai lavori pubblici interventi volti a ripristinare la spiaggia, in alcuni tratti quasi scomparsa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400