Domenica 17 Febbraio 2019 | 13:16

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
FoggiaNella notte
Foggia, a fuoco auto di un noto avvocato

Foggia, a fuoco auto di un noto avvocato

 
TarantoLe dichiarazioni
Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BariDa piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

«Decreto proroga-sfratti "dimentica" Bari»

Pietro Folena, capolista di Rifondazione Comunista in Puglia, segnala come il provvedimento (oggi al Senato) si applica solo alle città con oltre 1 milione di abitanti
BARI - «La Puglia non è inserita nel decreto di proroga degli sfratti approvato oggi dal Senato e che nei prossimi giorni arriverà alla Camera». E' quanto segnala l'on.Pietro Folena, capolista di Rifondazione Comunista in Puglia. «Il decreto - prosegue Folena - riguarda solo le grandi metropoli con oltre un milione di abitanti: Roma, Milano e Napoli. Questo significa che le famiglie sfrattate in Puglia, che, secondo i dati del ministero degli interni, ammontano ad alcune migliaia, non avranno alcun beneficio da questo decreto».
Secondo il parlamentare, «ancora una volta la Puglia viene dimenticata da questo governo. Vengono dimenticati i più deboli, le famiglie più povere. In 5 anni di governo Berlusconi gli sfratti per morosità sono aumentati del 21% a causa dell'impoverimento che colpisce tutto il paese ma il Mezzogiorno più di altre zone». «Appena il decreto arriverà nell'Aula di Montecitorio - annuncia Folena - riprenderemo la nostra battaglia con due scopi: estendere la proroga a tutto il territorio nazionale, e quindi anche alla Puglia, e prevedere la requisizione temporanea degli immobili di proprietà di grandi gruppi immobiliari per assegnarli agli sfrattati a fronte di un canone sociale e di rimborsi da parte dello Stato. Non intendiamo colpire la piccola proprietà, ma quei grandi immobiliaristi che possiedono centinaia o migliaia di appartamenti che in parte tengono sfitti per far levitare i prezzi del mercato».
Infine «proporremo - conclude il deputato di Rifondazione comunista - di stanziare risorse importanti a favore dell'edilizia residenziale pubblica e convenzionale (casa popolari) anche al fine di calmierare, attraverso l'intervento pubblico, i prezzi delle abitazioni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400