Lunedì 21 Gennaio 2019 | 10:38

Maxiprocesso mafia a Bari - Manette e nuove accuse a biscegliese

Quando i Cc sono andati ad arrestare Natale Caterino (condannato sabato a 10 anni di galera) hanno scoperto che nascondeva una pistola e refurtiva perciò risponderà anche di ricettazione e detenzione di arma da fuoco
BARI - Natale Caterino, 51 anni, condannato sabato a dieci anni di reclusione nel processo Dolmen contro la mafia del nord barese, è stato arrestato a Bisceglie dai carabinieri. Quando i militari sono andati nella sua abitazione per esecuire l'ordinanza di custodia cautelare, hanno anche scoperto la chiave di un locale dove l'uomo nascondeva una pistola, refurtiva di vario genere e carte di credito rapinate a dicembre scorso alla titolare di un negozio di scarpe di Bisceglie. Pertanto Natale Caterino risponderà anche di ricettazione e detenzione di arma da fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400