Sabato 16 Febbraio 2019 | 22:38

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl premio
Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie da 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie dà 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

 
BariL'appello
Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

 
LecceVerso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Discariche, in Puglia una task-force

E' il risultato di una convenzione fra la Regione Puglia, la Guardia di Finanza, la Prefettura di Bari, Corpo forestale, Polizia e Noe dei carabinieri
BARI - Una task force, un gruppo strategico, per il monitoraggio dei siti inquinati e delle discariche abusive nascerà a Bari e sarà articolato in tutte le province pugliesi. E' il risultato di una convenzione fra la Regione Puglia, la Guardia di Finanza, la Prefettura di Bari, Corpo forestale, Polizia e Noe dei carabinieri, al centro di un incontro che si è tenuto in serata in Prefettura.
«La Regione - ha detto l'assessore regionale all'Ecologia, Michele Losappio - vuole riprendere un'iniziativa che si era fermata non si sa perchè a dicembre del 2004. Per tutto il 2005 è mancato questo schermo di protezione che svolge azione preventiva e repressiva rispetto all' inquinamento ambientale». «L' iniziativa sarà finanziata con circa un milione e mezzo di euro di fondi Por - ha proseguito Losappio - e la bozza della convenzione verrà presentata in una nuova riunione in Prefettura il 13 febbraio prossimo».
Il prefetto di Bari, Tommaso Blonda, ha sottolineato «oggi si rilancia per renderlo più organico e completo uno schema organizzativo che ha preso corpo tre anni fa e ha dato risultati: si tratta di aggiungere alla Guardia di Finanza, Arpa e Cnr, altri soggetti per raggiungere l'obiettivo di un gruppo strategico per un controllo capillare del territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400