Martedì 21 Maggio 2019 | 15:33

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca: torna nella casa vacanze e trova un occupante e lavori in corso

Martina Franca: torna nella casa vacanze e trova un occupante e lavori in corso

 
BariLa sentenza
di cosola

Bari, 27 condanne definitive per il clan Di Cosola: 21 anni al fratello del boss

 
LecceIn Piazza S.oronzo
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

 
MateraDai carabinieri
Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

Botti - Micidiali «Lilly Magnolia» a Brindisi

Sono tra i fuochi più pericolosi della mezza tonnellata sequestrata dai carabinieri del Comando provinciale a Francavilla Fontana e a Carovigno. Tre i denunciati
ROMA - I carabinieri del Comando provinciale di Brindisi hanno sequestrato, a Francavilla Fontana e a Carovigno, circa mezza tonnellata di fuochi artificiali proibiti provenienti dalla Cina.
Tre persone sono state denunciate perchè sprovviste delle necessarie autorizzazioni e per la vendita illegale di botti.
I militari hanno eseguito anche numerose perquisizioni con l'ausilio di unità cinofile antiesplosivo.
Il sequestro è stato fatto nelle località di Carovigno, Torre Santa Susanna e Francavilla Fontana. Si tratta di fuochi pirotecnici provenienti dalla Cina privi del marchio di sicurezza. Nel corso dell'operazione, denominata «Natale tranquillo» sono state denunciate quattro persone: un commerciante di Francavilla Fontana, un cittadino di Torre Santa Susanna e di altre due persone di Carovigno.
Tra il materiale sequestrato, anche le pericolose «Lilly Magnolia». Si tratta di una batteria di fuochi artificiali a fontana con il botto finale, che spesso rappresentano il vero rischio soprattutto per i bambini quando le trovano inesplose per strada.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400